Home

Siamo felici di annunciare la IIª edizione della Triennale Artistica della Solidarietà a favore della Banca degli Occhi Lions Melvin Jones.

Esprimiamo il senso della nostra gratitudine a quanti hanno contribuito alla realizzazione di questa iniziativa solidale, dal curatore Professor Roberto Guerrini, agli artisti che hanno ancora una volta generosamente donato le loro opere e a quanti, a vario titolo, hanno collaborato per organizzarla e realizzarla. Infine un sentito ringraziamento al Teatro Carlo Felice per la disponibilità dimostrata.

La mission dell’Associazione Amici della Banca degli Occhi è quella di far conoscere l’attività della Banca degli Occhi, sensibilizzare l’opinione pubblica sulla cultura della donazione delle cornee, organizzare attività per la raccolta fondi.

Siamo sicuri che la qualità delle opere esposte ed il prestigio della sede in cui si svolge assicureranno all’iniziativa la ripetizione del successo della precedente edizione e sarà un significativo evento per la nostra città e uno straordinario sostegno per la nostra attività.

Renzo Bichi
Presidente Associazione Amici della Banca degli Occhi


La Fondazione Banca degli Occhi Lions M.J. è  l’unica struttura della Regione Liguria che si occupa del prelievo, catalogazione, conservazione e distribuzione delle cornee alle strutture oculistiche che ne facciano richiesta. E’ stata costituita nel 1997 dai Lions per sopperire alla carenza del sistema sanitario della nostra Regione e per diminuire le liste d’attesa del trapianto di cornea. Da allora sono state prelevate 5.500 cornee e oltre 2.200 sono quelle trapiantate con successo, consentendo ad altrettante persone di riacquistare la vista. La Banca degli Occhi collabora strettamente con la Clinica Universitaria del San Martino dove ha sede il laboratorio in cui operano  quattro medici ed uno staff di medici prelevatori.
La Fondazione non ha scopo di lucro e vive delle contribuzioni volontarie.

Michele Cipriani
Presidente Fondazione Banca degli Occhi Lions M.J.


E’ con grande piacere e particolare soddisfazione che presento questa seconda edizione della Triennale Artistica della Solidarietà.

Ancora una volta, grazie alla stupenda generosità degli artisti donatori, all’entusiastica disponibilità del Teatro Carlo Felice di Genova e al serio impegno di tutti coloro che hanno collaborato, è stato possibile riproporre questa piccola gara di solidarietà ed offrire agli spettatori un’esposizione artistica spero gradita e godibile.

E’ doveroso ribadire che questa piccola ed eterogenea raccolta di opere non ha alcuna pretesa di costituire un esauriente veicolo argomentativo circa la complessità legata al mondo della ricerca artistica (qui rappresentata attraverso ambiti della comunicazione artistica, per ovvi motivi, circoscritti rispetto ad un parco espressivo e tecnico infinitamente più declinato) né, tantomeno, intende rappresentare il ricco e molteplice retroterra culturale che sottende all’espressività e all’eterogeneità linguistica degli artisti donatori qui presenti.

Il senso ed il significato dell’iniziativa è, ancora una volta, quello di riconoscersi positivamente nella disposizione a compiere un gesto fondato sull’ambizione e sul piacere di poter contribuire ad una causa comune e, nella fattispecie, di provare ad alleviare, anche se in modestissima parte, le altrui difficoltà o sofferenze. Anche quest’anno, i ricavati dell’iniziativa saranno interamente devoluti a beneficio della Banca degli Occhi Melvin Jones, associazione che provvede a tutto quanto necessiti per i trapianti di cornea: dal prelievo, alla catalogazione, conservazione e alla distribuzione delle cornee presso le divisioni oculistiche delle strutture ospedaliere che ne facciano richiesta.

Ringraziando ancora tutti coloro che si sono resi disponibili alla realizzazione di questa iniziativa, auspico che il nostro tentativo di coniugare arte, solidarietà e amicizia possa ulteriormente trovare le attenzioni ed i consensi fin qui riscontrati.

Roberto Guerrini